venerdì 13 aprile 2012

Micia Smilla è tornata a casa!



La scorsa estate non riuscivo a gestire contemporaneamente Binotto che gattonava, toccava e metteva in bocca tutto e micia Smilla con le sue legittime esigenze. Così, pur se a malincuore, decisi di prestare quest’ultima per un periodo, con il proposito di riprenderla non appena la situazione si fosse tranquillizzata.
Binotto ora ha 20 mesi ed è molto attratto da cani e gatti, quindi mi è sembrato il momento giusto per il ritorno di Smilla.

Lui era eccitato e impaziente all’idea di avere a casa la micia, che è arrivata ieri all’ora di pranzo, dopo esser stata lavata e tosata.
Mio figlio era così felice … che non ha lasciato un minuto di pace alla povera Smilla!


Ieri facevo previsioni funeste per la nostra vita a tre…
Ma oggi, passato il momento della sorpresa, tutto sembra più tranquillo: appena sveglio Binotto è corso a salutare Smilla con grande entusiasmo, non voleva neanche vestirsi per stare con lei.
Invece ora … la micia dorme serenamente in un angolo del divano e lui gioca senza molestarla.
Quindi mi sembra che possiamo farcela. :)

E voi come gestite e/o avete gestito la vostra vita familiare con bambini piccoli e animali domestici?

12 commenti:

  1. A me, come sai, gli animali piacciono molto.
    I miei figli sono cresciuti con una gatta in casa, la prima l'ho presa incinta del primogenito.
    Per i primi anni, era per entrambi un oggetto di arredamento, si ricordavano di lei solo quando si muoveva, non l'hanno mai disturbata e tutte le volte che erano troppo "entusiasti" lei li teneva distanti, con messaggi innocui ma chiari.
    Crescendo ne hanno apprezzato la presenza discreta, penso che abbiano imparato da lei a rispettare gli animali e ad amarli. Ora che abbiamo anche un cane, hanno imparato anche la diversità di comportamento.
    Penso che un bambino che cresce con un animale domestico abbia una possibilità in più di sviluppare sicurezza in sè stesso, a dominare la propria paura dell'ignoto, a riconoscere l'innocenza e a rispettarla, a mettersi in gioco con qualcuno con cui devi sforzarti di trovare una via di comunicazione.
    Il tuo bambino è fortunato ad avere un gatto, i gatti riconoscono i cuccioli!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver condiviso la tua esperienza.
      Io ho sempre avuto gatti in casa da quando avevo 16 anni ed è un animale che amo molto.
      Binotto è molto contento di avere la gatta e lei, per fortuna, è molto buona. Spero quindi che si riesca a vivere tutti insieme serenamente.
      Anche io credo che sia molto educativo vivere con un animale.
      A presto!
      :)

      Elimina
  2. Che teneri!
    Purtoppo vivo in un appartamento al primo piano, senza un giardino,
    tuttavia, abbiamo dei criceti e la loro presenza aiuta senza dubbio Francesco a rispettere gli animali, specialmente i loro ritmi rispetto ai nostri.
    A volte, lo sorprendo mentre legge loro l'ultimo capitolo di Geronimo Stilton... è davvero dolce!
    Un bacio,
    Amalia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, sono molto teneri... in realtà ieri Smilla non sapeva come fare a togliersi Binotto di dosso!!! :)
      Idem: anche noi viviamo in un appartamento al primo piano, senza giardino, abbiamo solo un terrazzo. Ma i gatti, quasi tutti almeno, si adattano bene anche a stare in casa.
      Ma sai che stamani anche Binotto si è messo a leggere sul divano accanto a Smilla che dormiva?
      Un abbraccio!:)

      Elimina
  3. Billo, il gatto di casa è arrivato prima dei miei tre figli e loro sono cresciuti con lui. Si fa fare quasi di tutto... Quando si rompe le scatole tira zampate senza tirare fuori le unghie e, quando qualcuno di loro piange, viene a mordermi le caviglie. Non voglio che vada nelle stanze da letto ma per il resto ha via libera ovunque

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, e Smilla è la gatta di cui ti parlavo un po' di giorni fa in risposta al tuo post.
      A presto!
      :)

      Elimina
  4. Ciao ArteMamma! Sei ufficialmente invitata a partecipare al mio Linky Party. Il tema? “Cuori & Cuoricini”. La raccolta termina martedi. Ti aspetto! Topogina

    http://cecrisicecrisi.blogspot.it/2012/04/linky-party-by-topogina-3-progetti-con.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta e grazie per l'invito!
      Appena ho un minuto passo a trovarti e vedo se sono capace... sono ancora piuttosto inesperta in questo mondo...
      A presto!
      :)

      Elimina
  5. ciao Artemamma, grazie per la tua visita!!
    Non abbiamo figli e non ti posso aiutare.. i miei mici scappano alla vista di bambini ma è perché non sono abituati. La micia di 15 anni ha "adottato" il mio figlioccio che ora ne ha 7 e lo tiene sempre d'occhio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie anche a te per la visita!
      Il positivo della mia accoppiata Smilla-Binotto è che entrambi sono buonissimi, curiosi ma buoni! :)
      A presto!
      :)

      Elimina
  6. Ciao e grazie per essere passata dal nido :)
    Sono molto felice di sapere che Smilla sia potuta tornare a casa! Non ho figli, ma immagino che non sia semplice gestire il rapporto bimbi-animali. Però hai fatto assolutamente la cosa giusta, anche perchè, per come la vedo io, ogni bambino dovrebbe poter crescere a contatto con gli animali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del tuo pensiero e buona serata!
      A presto!
      :)

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...